Marco Martani

Nasce a Spoleto il 15 giugno 1968. È laureato in Lettere Moderne.

Dopo varie esperienze teatrali e alcuni cortometraggi, si è dedicato alla scrittura televisiva e cinematografica, sempre in coppia con Fausto Brizzi con il quale divide i successi da oltre quindici anni. Come sceneggiatore esordisce in televisione nel 1998 con la serie Tutti gli uomini sono uguali diretta da Alessandro Capone, con M. Wertmuller ed E. De Caro.

Dal 1999 collabora attivamente con Neri Parenti per il quale scrive le sceneggiature di film di grande successo come Tifosi (1999), Bodyguards (2000), Merry Christmas (2001), Natale sul Nilo (2002), Natale in India (2003), Christmas in love (2004), Natale a Miami (2005), Natale a New York (2006). Parallelamente prosegue con successo la sua attività di sceneggiatore televisivo; tra i suoi lavori si possono ricordare Lezioni di Guai, le due serie di Sei Forte Maestro (2000/2001) con Valeria Fabrizi ed Emilio Solfrizzi, le due serie di Non ho l’età (2001/2002) con Marco Columbro per la regia di Giulio Base, il thriller Onora il Padre (2001) con Leo Gullotta, Valeria Medico Legale con Claudia Koll, Benedetti dal Signore (2002), O la va o la spacca (2004), Il mio amico Babbo Natale con Lino Banfi e Gerry Scotti e Due Imbroglioni e Mezzo con Claudio Bisio e Sabrina Ferilli.

Sempre con Fausto Brizzi firma le sceneggiature di Notte Prima Degli Esami, nomination al David di Donatello, e Notte Prima Degli Esami – Oggi.

Cenemto Armato è il suo primo lungometraggio.


13 Risposte to “Marco Martani”

  1. Questo commento lo voglio proprio scrivere perché il film lo merita. Finalmente un film italiano completamente nuovo, forte e tagliente. Messaggio per Marco Martani: “Sei una persona straordinaria e un regista di talento, ti auguro di cuore di fare tanta strada e spero di avere presto l’occasione per tornare a lavorare insieme” Yoon

  2. Grande filmmmmm!!!
    concordo pienamente con il messaggio precedente,non ho mai visto in italia capolavori del genere.grandissimo film,bellissimi i ritmi serrati da lasciarti spiazzato e stravolto in ogni scena.
    grazie

  3. COMPLIMENTI PER QUESTO MAGNIFICO TRILLER ITALIANO ! ERA DA TANTO CHE NON VEDEVO UN FILM QUASI PERFETTO ( TRAMA ATTORI SCENE SUSPENCE …. ). LO STO PUBBLICIZZANDO A TUTTI QUELLI CHE CONOSCO . GIUSEPPE IMOLA

  4. Ciao Marco. Ho visto il film sabato, mi è molto piaciuto: ci ho visto dentro cose che non è facile vedere in un film italiano. In bocca al lupo. Un saluto, Valerio – Spoleto.

  5. Ciao Marco, volevo dirti che hai un talento immenso. Sfruttalo fino a che puoi. Non avevo mai visto in Italia niente di simile. Continua così e lascia perdere quelle stronzate con Neri Parenti. Il film Cemento Armato è semplicemente Fantastico

  6. Ciao Marco!!!! Sono Livia, una delle ragazze che assistevi quando eri obiettore all’Adisu. Ho ancora un libro che mi hai prestato tu, di Storia del Teatro. Ti ricordi di me?? Vorrei farti i complimenti; intanto perché sei riuscito a fare quello che volevi fare tu (non è da tutti, sai?); e poi per Cemento Armato! Bellissima soprattutto l’idea di suggerire un finale all’inizio del film che è completamente diverso (e peggiore) da quello “vero”!! Ti lascio il mio indirizzo e-mail, così se vuoi puoi scrivermi!

  7. ciao marco
    non ho ancora visto il film …
    però bravo, solo per averlo fatto
    un abbraccio. Sauro – Spoleto

  8. Finalmente altre firme spoletine salgono in cattedra!
    complimenti dott. Martani… a presto!

    Manuele – Spoleto

  9. Complimenti a Marco per il film ed un caro saluto in ricordo del 112° AUC di Sabaudia !

  10. A Marco Martani;
    come si comincia il lavoro di sceneggiatore?So che la domanda è stupida,ma intendo dire,come si riesce ad accostarsi a questo lavoro per intraprenderlo?

  11. Complimenti a Marco per il film e un abbraccio a tutti quelli del 112° auc di Sabaudia

  12. Sono un appassionato di cinema. Non lascio mai commenti o mi iscrivo a nessun blog. Io sono cuneese. “Il primario”, il personaggio del suo film, torinese. Posso solo dirle che lei è un genio. Il suo film è uno dei più belli che io abbia mai visto. I personaggi sono splendidi. Attori di consumato mestiere con giovani che non sapevo così bravi. Un Faletti, come sempre, all’altezza. Il cerchio, della storia, che si chiude in maniera perfetta. “Il capitano”, “che viene e che va”; “che viene” proprio al momento giusto è appunto un tocco di genio. “Cattivi” e non solo quelli, perfetti. Una storia che mette i brividi nel suo realismo. Ognuno di noi potrebbe essere Diego o uno dei suoi cari. Le auguro la migliore fortuna.

  13. […] e incontri introduttivi sulla sceneggiatura) Daniele Dottorini (storia e linguaggio dei generi) Marco Martani (sul comico) Dardano Sacchetti (su horror e thriller) Angelo Orlando (sulla commedia) Massimo […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: