I personaggi: il Primario

•settembre 26, 2007 • 3 commenti

primario.jpg

Boss della mala romana, droga e usura nella periferia nordest della città sono sotto il suo controllo.

“Ero portantino alle Molinette di Torino, un lavoro schifoso, anche se all’epoca ancora non lo sapevo. Per fare una cortesia al figlio del Primario di neurochirurgia trafugavo, di tanto in tanto, del metadone, per alleviare le sofferenze di quel mezzo uomo.

Una volta mi beccarono, il Barone non mosse un dito per salvarmi. Fui buttato fuori, come un cane sull’autostrada. Del cane mi rimase la rabbia, che portai con me a Roma.

Ancora ricordo il mio arrivo alla stazione Termini… Il treno rallentò e io guardai quei palazzoni con le loro luminarie accese: tanti piccoli loculi per uomini già morti.

In quell’istante giurai a me stesso che Franco Zorzi non sarebbe mai più stato un morto in vita.

Qui a Roma hanno questa simpatica abitudine di dare un soprannome a tutti, io non feci eccezione. Appena si sparse la voce che avevo fatto il portantino iniziarono a chiamarmi il PRIMARIO.

A me andava bene, quel nome mi ricordava da dove venivo, e soprattutto dove volevo arrivare.

Se sei un omuncolo del nord e vuoi fare strada nella mala romana non ti basta mostrare i denti, devi mordere!

E io morsi, e continuo a mordere. Quest’osso è mio e nessun uomo, vivo o morto che sia, può azzardarsi a togliermelo”.

Annunci

Le interviste: Ninetto Davoli

•settembre 26, 2007 • 5 commenti

Eravamo molto emozionati quando abbiamo realizzato quest’intervista, perchè qui stiamo parlando di una vera e propria colonna del cinema italiano. Dalla periferia di Pasolini a quella di Cemento Armato, Ninetto si presenta e ci presenta il suo personaggio.

I due volti di Asia

•settembre 23, 2007 • Lascia un commento

Ragazza dolce, dal carattere materno, responsabile, anche più di quanto dovrebbe. Ma anche tipa tostissima, decisa, sorprendente e coraggiosa. Ecco i due volti di Asia, un personaggio che non dimenticherete facilmente.

Ecco come la descrive Carolina Crescentini: “Asia è fortissima. Non è presente in ogni scena, ma quando c’è, c’è davvero. La sua è una presenza importante, di peso. Interpretarla mi ha fatto male in un certo senso, ma mi ha anche fatto capire molte cose…”

Le interviste: Pietro Ragusa

•settembre 20, 2007 • 1 commento

Eccolo qui, interpreta Tanabuso e sarà uno dei personaggi da ricordare di Cemento Armato.

I personaggi: Tanabuso

•settembre 18, 2007 • Lascia un commento

tanabuso_profilo.jpg

 

Un altro tentacolo della piovra, specializzato in lavori sporchi.

“Ho sempre letto Dylan Dog, credo di aver incominciato perché dicevano mi somigliasse. Una cosa in comune di sicuro ce l’abbiamo: le camicie… Con una differenza però: lui mette sempre la stessa, ha poca fantasia il ragazzo, a me piace cambiare. Anche con le donne abbiamo abitudini diverse: lui aveva a che fare con Morgana, io mi limito a Biancaneve… POU! Scusate, mi capita spesso, cosa stavo dicendo?”

Non sempre simpatico…

•settembre 17, 2007 • Lascia un commento

tanabuso1a.jpg

Riconoscete il simpatico ragazzo che fa la pubblicità a una famosa marca di biscotti? Beh, in questo film magari non è proprio così simpatico… Chi sarà Tanabuso, il personaggio interpretato da Pietro Ragusa?

Chi è stato sul set, è pregato di astenersi 😉

Finalmente il trailer!

•settembre 12, 2007 • 24 commenti

 

Una sola parola: godetevi quest’assaggio…